VisualRoute.it
Home Strumenti on-line Soluzioni Prodotti Download Acquista

Visual Route - Manuale on-line

Questo manuale di istruzioni on-line è stato concepito in una unica pagina web per permetterti di stamparla e farne una documentazione cartacea di Visual Route.

 
1) Installazione di VisualRoute



Per prima cosa, assicurati di avere i requisiti minimi per la tua piattaforma, incluso il Java VM adeguato. Quindi istalla VisualRoute:

Windows: Scaricare il programma di istallazione di VisualRoute. Lancia questo programma dopo averlo scaricato.

UNIX: Per istallare VisualRoute per UNIX, segui le istruzioni seguenti:
  1. Connettiti come root. Devi essere il superuser per fare l'istallazione, ma non per eseguire VisualRoute.

  2. Decompatta il file 'vr.tar.Z' o 'vr.tar.gz' con:
    uncompress vr.tar.Z

  3. Decompatta il file 'vr.tar' con:
    tar -xvf vr.tar
 
2) Per eseguire VisualRoute

Windows: Vai a Start / Programmi / VisualRoute e clicca su VisualRoute.Se stai lavorando sotto NT, è possibile configurare VisualRoute per funzionare come un NT Service.

UNIX: Per eseguire VisualRoute sotto UNIX segui le istruzioni:
  1. Vai alla directory di istallazione.

  2. Assicurati che al momento la directory ('.') è nel percorso ambiente variabile

    PATH=$PATH:.; export PATH
  3. Dalla directory vr inserisci il comando:

    java vr per eseguire VisualRoute. Se hai più versioni di Java, assicurati di eseguire la versione corretta per far funzionare VisualRoute.

    Oppure

    Puoi anche eseguire direttamente Unix Java Runtime Environment. Dalla directory vr, inserisci il comando:
    /HotJava/jre/bin/jre -cp . vr

    Nota che questo presuppone che il jre eseguibile è in /HotJava/jre/bin. Se così non è, cambia il percorso di conseguenza. Vedi la pagina jre man per qualsiasi problema riguardo jre.
3) Per eseguire VisualRoute per la prima volta.

Quando esegui Visual Route per la prima volta, ti appare una finestra di dialogo (vedi Fig 3.1) e ti viene chiesto di inserire la tua chiave di licenza (License key). Puoi acquistare la versione italiana del programma da questo sito, cliccando sul link Acquista nel menu a sinistra.

Fig 3.1: Finestra di Registrazione del prodotto. Le opzioni disponibili nella Finestra di Registrazione del prodotto sono: Run: Premi questo bottone dopo aver inserito la tua chiave di licenza per attivare la versione completa di VisualRoute.

Run as trial: Premi questo bottone per lanciare la versione di prova di VisualRoute.

Purchase: Premi questo bottone per andare alla pagina per acquistare il prodotto. Dopo averlo acquistato, ti verrà inviata per e-mail una chiave di licenza. Inseriscila nella finestra e premi il bottone 'Esegui'.

Upgrade: Premi questo bottone per andare alla pagina dell'upgrade.La tua precedente chiave di licenza a VisualRoute 3/4 verrà trasmessa alla pagina web, ciò ti permetterà di acquistare una nuova chiave di licenza per la Versione 5. Dopo aver acquistato la chiave di licenza, inseriscila nella finestra di dialogo e premi il bottone 'Esegui'.

4) VisualRoute in modalità Server


VisualRoute può essere configurato per funzionare come server, fornendo un servizio di trace route visivo a tutti quelli che hanno un web browser abilitato Java, in modo simile al nostro Demo Live. Questa modalità di esecuzione è utile quando:
  • Vuoi fornire il servizio di VisualRoute ai tuoi clienti / utenti.

  • Non vuoi istallare VisualRoute su tutte le macchine client. Istallando VisualRoute su un solo server e permettendo l'accesso al più persone da più postazioni, puoi controllarne l'utilizzo.

  • Se la tua azienda ha un firewall molto rigido che blocca qualsiasi trace, come fai a diagnosticare i problemi di connettività della rete? Istalla VisualRoute su un server al di fuori del firewall e consenti l'accesso alle persone dell'azienda.

  • Vuoi fornire il servizio di traceroute visivo a tutta l'azienda.

Per utilizzare VisualRoute come Server, vai nel menu a Strumenti/ VisualRoute Server...Ti apparirà una finestra di stato come quella in Fig 4.1:


Fig 4.1: Finestra di Stato VisualRoute Server. Premi il bottone 'Start' per avviare il componente Server di VisualRoute. Gli utenti in questo modo possono usare un web browser abilitato Java per connettersi al tuo server ed eseguire det trace visivi.

Preferenze / Generale : Quando premi il bottone Preferenze nella finestra presente nella Fig 5.1, ti appare la finestra mostrata in Fig 4.2:

Fig 4.2: Finestra Preferenze/Generale di VisualRoute Server. Le opzioni presenti in Preferenze di VisualRoute Server sono:
IP -Ti permette di configurare VisualRoute Server in modo da funzionare con tutti /qualsiasi indirizzo IP sulla macchina, o solo con uno specifico indirizzo IP. Ciò risulta molto utile se vuoi che VisualRoute Server coesista con IIS sulla stessa macchina (vedi la nota alla fine di questa sezione).

Porta - Il numero di porta che userà il server. Per default il numero standard è WWW port 80. Se vuoi cambiare porta, inserisci un nuovo numero e premi Invio. Se il server ha già un servizio web attivo, allra dovrai cambiare necessariamente il numero di porta del VisualRoute Server.

Utenti Max - Numero massimo di utenti che possono eseguire un traceroute con VisualRoute contemporaneamente.Per cambiare questo valore, inserisci un nuovo numero e premi Invio.

Lista di Controllo degli Accessi - Per default, il server concede accesso libero a tutti coloro che si connettono alla macchina/porta. La lista di controllo degli accessi ti permette di regolare l'accesso sulla base di una lista di parole di accesso e indirizzi CIDR. La lista di controllo degli accessi viene elaborata in ordine (dall'alto in basso), il primo valore che coincide con l'indirizzo IP del cliente è il dato di accesso che viene utilizzato. Se nessun dato in questa lista coincide, l'accesso viene negato. Le parole di accesso sono:

deny

- nega qualsiasi accesso
trace - permette il trace solo verso l'origine dell'indirizzo IP
full - permette l'accesso completo a tutte le configurazioni
super - accesso completo anche oltre il numero massimo di utenti

Così, per esempio, se vuoi fornire accesso completo a tutti quelli che lavorano nella tua azienda, ma a nessun altro, cancella il valore 'accesso - 0.0.0.0/0' completo, seleziona la parola 'full', inserisci l'indirizzo CIDR della tua azienda e premi 'Aggiungi alla Lista'. Preferenze / Sicurezza : La finestra Sicurezza appare come in Fig 4.3:

Fig 4.3: Finestra di Preferenze/Sicurezza di VisualRoute Server.

Opzioni Applet - Queste opzioni controllano l'aspetto dell'applet.

Referring Server -Quando un utente del web segue un link da un sito web ad un altro il 'Referring Server' è incluso nelle informazioni dell'intestazione. Se non vuoi consentire che utenti anonimi utilizzino VisualRoute server direttamente da un loro sito, puoi limitare i referring server specificandoli qui. L'utilizzo più comune è rappresentato dall'avere il server web all'interno di una intranet sicura che può quindi fornire agli utenti intranet dei link per accedere a VisualRoute Server.

Se l'opzione 'referring servers' è attiva e un utente cerca di accedere al server direttamente, il server risponderà con un messaggio di 'Non autorizzato' 403.

Preferenze / Mappatura: La tabella della mappatura appare come in Fig 4.4:

Fig 4.4: Finestra Preferenze/Mappatura di VisualRoute Server

NT Service: Per far funzionare VisualRoute Server come un servizio Windows NT, segui le istruzioni:

  1. Lancia VisualRoute per verificare che funzioni correttamente; Esci da VisualRoute
  2. In DOS, vai alla directory di istallazione e digita: jntsvc /install
  3. Esegui il Services Manager (dal Pannello di Controllo) e avvia "VisualRoute" .

Per disistallare questo servizio, dal DOS vai alla directory di istallazione di VisualRoute e digita: jntsvc /uninstall

Personalizza la pagina Server: Quando un client si connette al server, la pagina che compare è stata generata automaticamente da VisualRoute. Per creare la tua pagina web personale, crea un documento HTML che contiene il seguente codice HTML: <applet code="VisualRouteApplet.class" width=600 height=1024>
Java support required!
</applet>

Poi inserisci il nuovo documento HTML nella directory"www" di VisualRoute con il nome di"index.html". Questo nuovo index.html verrà utilizzato quando il client si connetterà al server. In alternativa crea un documento HTML su un diverso web server ( come il web server comune) che contiene il seguente codice HTML: <applet codebase="http://www.vrserver.com" code="VisualRouteApplet.class" width=600 height=1024>
Java support required!
</applet>
Questa pagina web insieme all'applet sarà presente sul server comune, ma il rintracciamento partirà dal tuo server di VisualRoute(http://www.vrserver.com)

Avvia un traceroute automatico: Per avviare un traceroute automatico verso un dominio o un indirizzo IP con VisualRoute Server, aggiungi '?go=www.host.com' oppure '?go=IP Address" nell'URL del tuo browser. Per esempio: http://www.visualroute.it/vr.asp?go=www.yahoo.com in questo modo VisualRoute Server verrà lanciato automaticamente ed eseguirà un rintracciamento verso 'www.visualroute.com'. Tutto questo permette una grande flessibilità nella creazione di pagine web personali con capacità di rintracciamento. Per esempio, la seguente casella è semplice da includere in html, e ti permette di inserire un dominio/IP direttamente.In questo modo verrà lanciato VisualRoute ed eseguito un rintracciamento verso quel dominio. Dal momento che VisuaRoute Server può essere integrato nel codice html, diventa semplice creare un'immagine personalizzata del tuo sito fornendo allo stesso tempo un servizio di rintracciamento:

Host:

IL codice HTML che permette di inserire la casella è il seguente:

<form action="http://www.visualroute.it/" method=get> Host: <input name=go size=25> <input name=submit type=submit value="VisualRoute Trace!"> </form>

Coesistenza con IIS: Vuoi che IIS utilizzi la porta 80 su un indirizzo IP e VisualRoute Server utilizzi la porta 80 su un diverso indirizzo IP, ma sulla stessa macchina? Ciò è possibile, ma IIS ha la cattiva abitudine di acquisire tutti gli indirizzi IP della macchina, anche se non è configurato per utilizzarli tutti. Ciò impedisce che qualsiasi altra applicazione utilizzi la porta 80 su un indirizzo IP libero. Microsoft Tech Note Q23813 contiene dettagli su come configurare l' IIS per ovviare a questo problema. Tuttavia, assicurati di non avere impostato nessun servizio per utilizzare indirizzi IP "Tutti, Non Assegnati", altrimenti IIS continuerà a prendere tutti gli indirizzi IP. Quindi, assicurati di specificare gli indirizzi IP che vuoi che IIS utilizzi per ogni tipo di servizio (HTTP, FTP, etc).
 
5) Per selezionare un host o porta da monitorare


  • Inserire l'host o la porta opzionale che vuoi monitorare all'interno della casella di testo presente in VisualRoute (Fig 5.1).
  • Premere Invio

OPPURE

  • premere la freccia verde di avvio per far partire VisualRoute:


Fig 5.1: Casella per l'inserimento dell'Host

SUGGERIMENTO: Copia (ctrl-c) un nome di host o un URL da qualsiasi altra applicazione e incollatelo (ctrl-v) nella casella di testo di VisualRoute visualizzata in Fig.5.1. In alternativa, utilizzate il tasto destro del mouse per visualizzare il menù dal quale scegliere gli stessi comandi..

L'host o porta deve essere inserito nella casella di testo con una sintassi di tipo URL come la seguente:

protocollo://nomedihost:porta/pagina.html

Dove i campi in questa sintassi sono:

Campo Descrizione
protocollo Un protocollo come http, ftp, whois, ecc.
nome dell' host Qualsiasi nome di host o indirizzo TCP/IP
porta Un numero di porta come 23, 80, ecc.
pagina.html Qualsiasi testo-- che è al momento ignorato

Tutti i campi sono opzionali ad eccezione del "nome dell'host", che deve essere specificato. Per esempio, qui di seguito vengono riportate varie stringhe di testo che VisualRoute interpreterà una volta inserite nell'apposita casella di testo: www.microsoft.com
http://www.testing.com:8080
ftp://ftp.gw2k.com
http://www.oracle.com/products/

In qualsiasi momento potrete inserire un nuovo host/porta da monitorare. Ogni indagine in corso in quel momento verrà interrotta e una nuova verrà intrapresa.

6) Per selezionare un indirizzo IP da monitorare:


Dopo aver inserito un host/porta da monitorare con Visual Route (Fig 5.1), VisualRoute risolverà il nome dell'host in una lista di indirizzi IP e inizierà automaticamente un percorso per il rintracciamento del primo indirizzo IP nella lista.

E' possibile iniziare un nuovo percorso per il rintracciamento di un diverso indirizzo IP in qualsiasi momento selezionando uno qualsiasi degli altri indirizzi IP della lista. A questo punto, il processo di rintracciamento al momento in atto verrà interrotto e uno nuovo verrà intrapreso.

Molti host di Internet si risolveranno in un solo indirizzo IP. Altri siti molto corposi ( come www.microsoft.com and www.nytimes.com) si risolveranno in molti indirizzi IP.

7) L'analisi dei dati forniti da VisualRoute

Una tipica sezione di analisi di Visual Route appare come in fig.7.1:

Fig 7.1: Analisi di Visual Route

Questa sezione di analisi spiega in inglese cosa va bene o male nel rintracciamento. Vi assisterà nell'individuare le aree di problema durante il rintracciamento.

8) Tabella di TraceRoute


Una tipica sezione della tabella di TraceRoute appare come quella mostrata in fig.8.1:

Fig 8.1: Tabella di TraceRoute

SUGGERIMENTO: Potete utilizzare il mouse per ridimensionare le colonne della tabella trascinando il margine destro della colonna.

Nota: In generale, quando il testo appare di colore lilla non è attendibile ( da un cache locale sul vostro hard disk mantenuto da VisualRoute), quando il testo viene mostrato in nero è attendibile. L'informazione non attendibile viene resa valida il più presto possibile, ma viene mostrata immediatamente per accelerare la presentazione delle informazioni a voi.

Le colonne in questa tabella sono:

Hop Conteggio dei salti
% Loss Viene mostrata la percentuale di pacchetti ping che sono stati persi a questo livello di salto (hop level). Questo numero è di colore rosso se un host viene individuato a questo livello di salto (hop level). Ciò significa che i pacchetti del ping sono stati persi. Altrimenti, questo numero è di colore nero, perchè l'host potrebbe semplicemente ignorare tutti i nostri pacchetti del ping. Questo numero viene aggiornato non appena il rintracciamento viene completato.Tuttavia, se voi doveste interrompere un rintracciamento prima del completamento, questo valore potrebbe non essere del tutto accurato. VisualRoute, infatti, potrebbe essere ancora in attesa di risposta da alcuni pacchetti ping che aveva inviato
IP Address L'indirizzo IP dell'host a questo livello di salto. E' di colore rosso se un pacchetto ping recente è andato perso. E' di colore blu se corrisponde ad un indirizzo IP di Loose Source Route. Altrimenti è di colore nero. L'indirizzo IP è in grassetto se è l'host che state cercando di rintracciare.
Node Name La ricerca inversa del DNS dell'indirizzo IP
Location Indica il luogo geografico in cui si trova il nodo.E' di colore nero se è abbastanza certa la localizzazione del nodo; altrimenti è di colore lilla. Ciò significa che la localizzazione rappresenta la migliore ipotesi possibile basata su informazioni tratte da vari database WHOIS
Tzone Se la localizzazione del nodo è stata risolta, verrà mostrata la differenza di tempo rispetto alla Zona Tempo selezionata. Potete cambiare la Zona Tempo di base utilizzata da TraceRoute in Options -> Preferences -> Analysis Columns
ms Numero medio di millisecondi necessari affinchè un pacchetto ping vada dalla vostra macchina a questo livello di salto e indietro alla vostra macchina ( proprio come il programma di sistema "tracert")
Graph La linea blu è un grafico della colonna "ms". la barra grigia orizzontale in ciascuna riga di salto rappresenta il tempo minimo e massimo in millisecondi per quel livello di salto
Network La rete all'interno della quale si trova il nodo, come riportato da vari database WHOIS


 
9) Mappa di TraceRoute

Una tipica sezione della mappa di Trace Route appare come in fig.9.1:

Fig 9.1: Mappa di TraceRoute La rotta del tracciato viene mostrata su una mappa mondiale. Collegamenti tracciati in blu indicano locazioni conosciute. Collegamenti tracciati in lilla indicano che c'è stato un riscontro.

Tasto sinistro del mouse Il testo viene ingrandito
Tasto destro del mouse Il testo viene riportato alla grandezza originale
Trascinamento del mouse Muove la mappa

VisualRoute ridisegnerà la mappa non appena le nuove informazioni saranno disponibili dal percorso di rintracciamento. In alcuni casi, questo risulterà in alcune linee precedentemente tracciate che appariranno come se fossero state cancellate e tracciate altrove. Ciò dipende dal fatto che l'aggiornamento della mappa delle informazioni di VisualRoute viene mostrato in tempo reale.

10.Opzioni del Menu di VisualRoute
File Stampa... - Stampa le intestazioni, le analisi, le tabelle e le mappe

Esci da VisualRoute - Esce dalle applicazioni di VisualRoute. Modifica Taglia, Copia, Incolla, Cancella - Supporto degli appunti.

Trasforma la tabella in testo... - Questo comando priva la versione testo dell'intestazione, delle analisi e delle tabelle.Funzione molto comoda se si vogliono spedire per e-mail i risultati. Una scorciatoia per questa opzione è rappresentata dal "bottone" nella tabella (in alto a destra: Snap).

Salva la Tabella/Mappa (come JPEG) -Ti permette di salvare la Tabella dei rintracciamenti e la Mappa Mondiale come grafico in formato JPEG. Opzioni Scan Network - Attiva/Disattiva la scansione della rete. La scansione della rete fornirà un'analisi migliore nel caso in cui il nodo del rintracciamento sia giù o non esista. Tuttavia, utilizza questa funzione con attenzione dal momento che siti ad alta sicurezza potrebbero pensare che stai attaccando la loro rete.

Host Recenti... - Mostra la finestra a scomparsa permettendoti di ritornare agli URL utilizzati recentemente.

Colori della Mappa... - Permette di cambiare i colori usati nella mappa.

Console Java... - Ti permette di vedere la console Java .

Lingua... - Mostra una finestra che ti permette di selezionare la lingua scegliendo fra Inglese, Francese, Tedesco o Spagnolo.

Preferenze... -Mostra la Finestra delle Preferenze di Visual Route. Strumenti VisualRoute Server - Il pacchetto VisualRoute Server (una opzione da acquistare separatamente) permette ad un browser web di accedere a VisualRoute. Per ulteriori dettagli vai alla pagina di VisualRoute Server . Help

Istruzioni... -Ti porta a questa pagina web.

Dai il tuo giudizio sul prodotto... -Ti porta alla nostra pagina web dedicata al feedback.

VisualRoute Home Page... - Ti porta alla home page di VisualRoute

Frequently Asked Questions... - Ti porta alla pagina delle FAQ.

Acquista ... - Ti porta alla pagina dove puoi comprare il prodotto.

Informazioni... - Mostra la finestra delle informazioni su Visual Route. La quantità di memoria utilizzata da VisualRoute nel Java VM viene mostrata in questa finestra.

11. Finestra delle Preferenze di VisualRoute
Per visualizzare la finestra delle preferenze, seleziona "Preferenze" nel menu Opzioni. I pulsanti in questa finestra sono:
 
12. Finestra di Preferenze/Generale


La finestra di Preferenze/Generale appare come in Fig 10.1:


Fig 12.1: Pulsante Generale

Le Opzioni Mostra/Mappatura sono:

GUI Avanzato - Ti permette di entrare in una 'Loose Source Route' e ti mostra la latitudine e longitudine della posizione del mouse sulla mappa.

Mostra Mappa- Mostra/Nasconde la mappa.

Mostra le etichette della mappa - Mostra le etichette della mappa (inclusi i nomi delle Nazioni/Stati e delle città)

Traccia il grafico di tutti i luoghi individuati - Traccia il grafico di tutte le location individuate ( incluse le congetture intermedie) Nota - Queste location sono state fornite dal server Whois e potrebbero non riflettere accuratamente la reale posizione dell'host

Traccia il grafico della posizione iniziale e finale dei punti individuati -Traccia il grafico della posizione iniziale e finale dei punti individuati sulla mappa.

Zoom rapido della mappa - Permette di ingrandire la cartina cliccando il tasto sinistro del mouse e di tornare alla posizione iniziale con il tasto destro (come nella versione precedente) In alternativa, il menu a tendina della mappa verrà mostrato cliccando il tasto destro del mouse.

Autozoom to Traceroute - Permette di ingrandire automaticamente la mappa mostrando solo le location degli host nell'attuale rintracciamento. Il livello di zoom della mappa si aggiornerà in tempo reale non appena più location saranno risolte.

Usa location DNS LOC - Quando viene selezionato, dice a VisualRoute di cercare nei registri DNS LOC (come specificato in RFC 1876) per informazioni sulle location geografiche.Per un esempio prova a connetterti a www.yahoo.com. Per ulteriori informazioni fai riferimento a DNS LOC.

Aggiornamento uniforme della Mappa- Se viene selezionato, il movimento della mappa sarà più veloce perchè la mappa non viene ridisegnata finchè non viene lasciato il mouse.

Grandezza caratteri -Controlla la grandezza dei caratteri delle tabelle.

Le Opzioni del Ping sono:

Ping per hop(salto) - Stabilisce il numero di ping che verranno inviati a ciascun salto lungo il tragitto. Il numero minimo di ping è 3, mentre il massimo è 100. Aumentare il numero di ping per salto permette una registrazione più accurata dei tempi medi di risposta.

Grandezza dei pacchetti ping - Stabilisce la grandezza dei pacchetti che verrà utilizzata per ciascun ping lungo i salti. Il valore minimo della grandezza è 4 bytes e il massimo 4096 bytes. Ciò permette di testare le reti per determinare quanto bene gestiscono pacchetti di dimensioni maggiori. Tuttavia aumentare la grandezza dei pacchetti ping e il numero di ping per salto aumenterà la quantità di traffico delle reti generato.

Timeout del Ping - Stabilisce quanto tempo VisualRoute attenderà per una risposta dal ping inviato prima di considerare il pacchetto perso.

Le Opzioni varie sono: Riporta i nomi di nodi sconosciuti a visualroute.com - Riporta i nomi dei nodi individuati a visualroute.com. Ciò aiuta a incrementare il database geografico.

Riavvia - 'Riavvia' VisualRoute, cancellando la memoria cache.

Hot Links - Si connette a www.visualroute.com all'avvio del programma per controllare nuovi siti interessanti, informandoti di nuove uscite, ecc.

Indagine Porta - Indaga sulle porte di protocollo dell'URL inserito(HTTP/FTP/ecc) alla ricerca di informazioni che migliorino l'analisi. Queste opzioni avanzate vengono attivate selezionando "Avanzate" nel menu Opzioni. Loose Source Route - Di solito, i tuoi pacchetti IP vengono inviati automaticamente attraverso Internet dalla tua macchina alla macchina di destinazione e indietro. Loose Source Route (conosciuto anche come LSRR) ti permette di specificare un nodo ( o nodi) che vuoi che siano attraversati dai tuoi pacchetti IP. Ciò permette dei rintracciamenti a distanza e circolari.

Latitudine/Longitudine - Mostra la latitudine e longitudine della posizione del tuo mouse sulla mappa.

 
13. Pulsante Files & Caching della finestra Preferenze


Il pulsante File & Caching della finestra Preferenze appare come in Fig 13.1:

Fig 13.1:Pulsante File & Caching

Le Opzioni File & Caching sono:

Directory dell' Applicazione -Stabilisce la directory che VisualRoute userà per immagazzinare le sue ricerche cache e i dati dell'applicazione. Questa directory crea automaticamente una subdirectory vr/ della directory di istallazione.

Entrate Max nella Lista MRU - Stabilisce il numero massimo di entrate da inserire nella lista dei Most Recently Used (Usati più di recente). Una volta raggiunto il numero massimo, il dato più vecchio viene cancellato e uno nuovo viene aggiunto.

Cache di DNS, RDS Whois e Hop - Ciascuna di queste memorie cache immagazzina ricerche fatte per precedenti rintracciamenti. Queste informazioni vengono utilizzate successivamente per iniziare un nuovo rintracciamento. Il numero di giorni in cui ciascuna cache deve essere conservata può essere stabilito e ciascuna cache può essere ripulita cliccando sul bottone 'Clear Now'. La grandezza di ciascuna cache viene mostrata in blu.

La Cache locale di WHOIS è attendibile - Determina se i dati trovati nella cache locale WHOIS sono da considerare attendibili. Ciò aiuta a ridurre significativamente il numero delle connessioni ai server WHOIS .  

14. Il pulsante Colonne Analisi nella finestra Preferenze

Il pulsante Colonne Analisi nella finestra Preferenze appare come in Fig 14.1:

Fig 14.1: Pulsante Colonne Analisi Le Opzioni delle Colonne Analisi sono: Preferenze Colonne - Permette di scegliere quali colonne rendere visibili e l'ordine in cui mostrarle

Timezone - Seleziona la zona tempo applicabile alla tua posizione. La colonna Timezone nella tabella mostrerà la differenza di tempo calcolata in ore fra la tua posizione e la posizione degli host a ciascun salto.  

15. Pulsante Database delle Location nella finestra Preferenze.


Queste istruzioni sono valide per VisualRoute Versione 5 e successive. Se hai una versione precedente, ti invitiamo ad aggiornarla

Se fai delle modifiche utili al database geografico, ti invitiamo ad inviarcele per inserirle nelle versioni future di VisualRoute in modo che tutti gli utenti di VisualRoute possano beneficiarne

Per aggiungere un host al database: Aggiungere i tuoi dati nel database geografico ora è molto semplice. Se vuoi aggiungere un host che compare su un tracciato che hai completato, clicca semplicemente il pulsante destro del mouse in qualsiasi punto della riga nella tabella delle analisi. Quindi seleziona dal menu a tendina 'Specifica Posizione'. In alternativa puoi usare il pulsante Database delle Location nella finestra Preferenze:


Fig 15.1:Database delle Location Se clicchi il pulsante destro del mouse su una riga scelta nella tabella per arrivare alla finestra Fig 15., nei campi 'Nome di Dominio' e 'Nome di Sistema' comparirà un 'best guess'. Probabilmente vorrai apportare delle modifiche all'analisi del nome di host completo. Per esempio: .pitbpa for a1-4-0-1.a00.pitbpa01.us.ra.verio.net
pitbpa. for a1-4-0-1.a00.01pitbpa.us.ra.verio.net
Se devi inserire il Nome di Dominio e il Nome di Sistema manualmente, il nome dell'host della macchina che stai inserendo deve essere diviso in due. Generalmente, il nome di dominio è rappresentato dalle ultime due o tre parole separate da un punto. Il nome di sistema è quindi ciò che rimane del nome di host, o quanto di questo è sufficiente per identificare una macchina o un gruppo di macchine all'interno del dominio. Per esempio:

Nome di Host Nome di Dominio Nome di Sistema
nyc1-br1.bbnplanet.net bbnplanet.net nyc1-br
lon-7513-2-a10-0-1.cwix.net cwix.net lon-
209-107-88-222.chicago.verio.net verio.net .chicago.

Per specificare una locazione: La location adesso deve essere specificata. Premendo il bottone "Seleziona" nella finestra presente in Fig 15.1 si arriva alla finestra della Fig 15.2 :

Fig 15.2: Specifica una location mondiale VisualRoute ha già una lista esauriente di location nel mondo, tu puoi scegliere una di queste selezionando una nazione (e uno stato nel caso degli Stati Uniti) per visualizzare una lista di location che VisualRoute conosce già.

Se la location che vuoi è presente in questa lista, allora selezionala cliccando due volte sul nome, o selezionala e poi clcca su OK. Se la location non è già presente, devi inserire i dettagli di questa location.

16) Supporto Popup WHOIS


Il supporto Popup WHOIS è accessibile cliccando su file nella colonna 'Rete' (per informazioni di rete WHOIS) e nella colonna 'Nome di un nodo' (per informazioni sul dominio WHOIS)

Per esempio, cliccando su 'Sprint/Centel' sulla colonna della rete apparirà:

Fig 16.1: Network WHOIS popup Cliccando sul nome di un nodo nel dominio 'gnt.net' apparirà:

Fig 16.2: Domain WHOIS popup WHOIS handles (in blu) possono essere cliccate per avere informazioni più dettagliate. Usa le frecce nella barra di stato del popup ("<-" e "->") per andare "indietro" e "avanti".

Indirizzi e-mail (In blu) possono essere cliccati per lanciare il client di posta per default. MAPI

URL (in blu) possono essere cliccati per lanciare il web-browser di default.

 
17. Web Links


"Web Links" Vi permette di associare un URL a degli indirizzi IP. In questo modo gli indirizzi IP che vengono mostrati nel tracciato di Visual Route diventano cliccabili.

Ciò risulta veramente utile se avete già pagine web con la diagnostica su uno o più dispositivi all'interno della vostra organizzazione-in questo modo potete integrare questi con i tracciati di VisualRoute.

data\user\weblinks.txt file.Ogni riga in questo file associa un URL a un indirizzo CIDR (Classless Inter-Domain Routing) o liste di indirizzi come il seguente: cidr-ip-address,url Per esempio: 192.41.43.189,http://www.visualroute.com
198.242.57/24,http://www.datametrics.com
Quindi, quando appare "192.41.43.189" nel tracciato di VisualRoute, dopo l'indirizzo IP comparirà pure un indicatore cliccando sull'indirizzo IP verrà lanciato il web browser all'URL che avete configurato.

Scarica la versione gratuita di prova adesso!

 

[ Home | Contatti | Privacy | Condizioni di utilizzo ]
Copyright © 2017 Genesys Informatica Srl. P.iva 02002750483